Per commemorare il centenario della rivoluzione russa, una mostra a Tate Modern, “Red Star Over Russia”, attraverso l’arta, la grafica ed il design, esplora gli eventi politi e sociali di quegli anni tumultuosi in Russia.

La mostra si basa sull’archivio accumulato negli anni dal designer grafico David King, studioso dell’Unione Sovietica, che alla sua morte ha lasciato al Tate oltre 250mila tra foto, poster, quadri, disegni, oggetti e libri.

Il punto di inizio della mostra è il 1905 con il massacro dei dimostranti a San Pietroburgo commesso dalle truppe zariste e la reazioni, a questo fatto, degli artisti.

La propaganda può essere arte, come dimostrano i poster nelle sale del Tate Modern. Il poeta Vladimir Majakovskij scrisse che il test dell’efficacia di un poster sovietico era la sua capacità di far bloccare all’improvviso un uomo che corre. L’impatto doveva essere immediato: colori vivaci, rosso dominante, linee spesse e decise, forme nette ed immagini forti.

FONTE:

http://www.ilsole24ore.com/art/cultura/2018-01-18/la-rivoluzione-russa-grafica-e-design-085700.shtml?uuid=AEAkYkkD

1 commento
  1. {918 KISS
    {918 KISS dice:

    Excellent post. I was checking constantly this blog and I am impressed!
    Extremely helpful infdo specially the last paft 🙂 I care for
    such info a lot. I was seeking this parfticular info for a
    vrry long time. Thank you and best of luck.

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *